solare termico prezzi

0
276
solare termico prezzi
4 (80%) 1 vote

Con i prezzi dell’energia di oggi, cercando di risparmiare, ci stiamo trovando davanti a una domanda cruciale: Vogliamo investire per il futuro in pannelli solari termici e risparmiare energia riscaldando la casa con l’energia solare? Conviene? Quanto costi in media un’ installazione pannello solare termico?

Pannelli solari termici prezzi – solare termico – costi

Cominciamo dalle basi. La tecnologia solare termica utilizza l’energia solare, piuttosto che i combustibili fossili, per generare energia termica a basso costo ed ecologica. Questa energia viene utilizzata per riscaldare l’acqua o altri fluidi e può anche alimentare i sistemi di raffreddamento solare. I sistemi solari termici differiscono dai sistemi solari fotovoltaici, che generano elettricità anziché calore. Con questi è possibile produrre acqua calda gratuitamente in grosse quantità praticamente tutto l’anno.

I principi di base dei moderni sistemi solari termici è di utilizzare l’energia del sole e convertirla in calore che viene poi trasferito nel vostro sistema di riscaldamento domestico o aziendale sotto forma di acqua calda e riscaldamento. La principale fonte di generazione del calore avviene attraverso pannelli solari montati sul tetto che vengono utilizzati in combinazione con una caldaia, un collettore o un riscaldatore ad immersione. Il collettore solare utilizzerà i raggi del sole per riscaldare un fluido di trasferimento che di solito è una miscela di acqua e glicole (un antigelo) che impedisce all’acqua di congelarsi.

Pannelli solari termici prezzi - solare termico – costi

L’acqua riscaldata dai collettori viene pompata a uno scambiatore di calore (apparecchiatura in cui si realizza lo scambio di energia termica prezzo tra due fluidi di temperature diverse.) che si trova all’interno del serbatoio dell’acqua dentro la casa. Il calore dello scambiatore riscalda quindi l’acqua all’interno del serbatoio. Dopo che il liquido ha rilasciato il suo calore, l’acqua tornerà ai collettori per il riscaldamento. Un controller assicurerà che il fluido circoli nel collettore quando è disponibile calore sufficiente.

I pannelli solari vengono fatti in Cina, ma anche nel nostro paese. Allora, come scegliere pannelli solari termici? Ci sono due tipi di base:

  • Pannelli solari termici piani

Sono la soluzione più utilizzata e presentano un ottimo rapporto qualità/prezzo/prestazioni. Detto questo, bisogna precisare che ci sono pannelli solari piani a superfice non selettiva (indicati per le abitazioni estive che si presentano con le lamine colorate di nero senza che c’è una protezione sul vetro e nessuna lavorazione sul vetro per aumentare le prestazioni) e a superfice selettiva (Questi pannelli sono stati trattati per potenziarne le prestazioni e sono particolarmente indicati per le abitazioni che vengono utilizzate per tutto l’anno). Questi ultimi, sono in grado di produrre energia per 10 mesi l’anno. Ovviamente, questo influenza sul costo e chiedono un investimento un po’ più importante che, però, viene ripagano in risparmio energetico.

  • Pannelli solari termici sottovuoto

Un pannello a tubi sottovuoto assicura un efficiente sfruttamento dell’energia solare, grazie agli assorbitori altamente selettivi e all’isolamento termico che risulta molto efficiente perché è sottovuoto. Questo è possibile attraverso l’aspirazione dell’aria presente nell’intercapedine del tubo di vetro, sfruttano il miglior isolamento termico presente in natura, ossia il vuoto. Questa tecnologia si usa anche per i thermos.

Con pannelli per il riscaldamento termico possiamo in maniera significativa diminuire i costi del riscaldamento e essere indipendenti dal fornimento del calore cittadino. Esistono diversi tipi di impianti e i prezzi sono anche diversi:

  1. Impianto a circolazione naturale
  2. Impianto solare termico circolazione forzata

I prezzi per impianti cambiano non solo per la grandezza dell’impianto, ma anche per la scelta di impianto a circolazione naturale o forzata. Bisogna fare un preventive personale per vedere quanto costerà, ma generalmente parlando un impianto vi può costar da: 400 a 800 euro al m², IVA esclusa e per un impianto forzato il prezzo aumenta. Spenderete tra 800 e 1500 euro. Perché una differenza notevole tra impianto a circolazione naturale e quella forzata? Ovviamente, la struttura dell’impianto cambia a seconda del tipo di abitazione, e anche dallo spazio che si ha a disposizione per l’installazione. Per questa ragione, la miglior cosa è fare un preventivo solare termico personalizzato.

Come funziona un sistema solare di riscaldamento dell’acqua?

  • I collettori solari termici (pannelli) su un tetto, una struttura che non è nell’ombra per sfruttare al massimo il potere del sole
  • Il fluido solare circolata attraverso i collettori da una pompa a bassa energia che eroga il calore accumulato in un serbatoio di stoccaggio dell’acqua
  • Quando c’è bisogno di acqua calda, l’acqua riscaldata dal sole nel serbatoio di stoccaggio alimenta il sistema primario di riscaldamento.
  • Quando sono alimentati con l’acqua calda, la caldaia o lo scaldacqua non è attivato o attivato per meno tempo rispetto a quando non ci fosse un sistema di riscaldamento termico.
  • Ogni mese, i proprietari degli edifici pagano una bolletta inferiore per l’energia per riscaldare l’acqua

Un sistema di riscaldamento per pannello solare acqua calda standard conterrà i seguenti componenti:

  • Collettori montati sul tetto o sul terreno utilizzando staffe e telai (piastra piana o tubi sottovuoto)
  • Fluido termovettore – questo può essere acqua, glicole etilenico (comunemente noto come antigelo), o una miscela dello scambiatore di calore a doppia bobina all’interno di un cilindro d’acqua – questo cilindro a doppia bobina sostituirà il cilindro esistente e includerà una bobina di riserva dalla caldaia esistente per fornire un ulteriore riscaldamento dell’acqua quando è necessaria una pompa che fa circolare il fluido termovettore tra i pannelli e il cilindro. La pompa è solitamente alimentata dalla rete elettrica, ma può anche essere alimentata da una piccola cella fotovoltaica)
  • Tubi isolati tra i pannelli e il cilindro dell’acqua – chiamato sistema di tubazione di ritorno e di flusso pannello di controllo che controlla la pompa del fluido termovettore e fornisce informazioni sulle prestazioni del sistema, così come eventuali guasti nel caso si sviluppi un flusso di calore generico metro di misura, che misura l’output del sistema – questo è necessario per richiedere gli incentivi statali.

Impianto solare termico prezzi

 I prezzi dell’impianto solare termico dipende come abbiamo visto prima se impianto è naturale o a circolazione forzata. Poi, ci sono anche diverse altre cose da considerare. È necessario anche essere al corrente riguardo ai costi di installazione. Impianto termico è soprattutto valido come opzione dal punto di vista ambientale: Questi impianti permettono di utilizzare energia pulita per produrre acqua calda per uso igienico e per il riscaldamento.

Ci permette anche di ottenere degli incentivi statali di entità rilevante grazie al Conto Energia Termico che è entrato in vigore a partire da giugno 2016. Lo stato fornisce circa il 65% di contributo sul costo di un impianto solare termico. Abbiamo già detto che il costo dell’impianto a circolazione forzata è da 800 a 1500 euro, mentre per la circolazione naturale si spende da 400 a 800 euro al metro quadro.

Il costo di un impianto solare dalle basi alla consegna, dipende da un insieme di variabili. Tra cui: il tipo di collettori scelti, la complessità della operazione di posizionare l’impianto, e le dimensioni dell’impianto.

Impianto solare termico prezzi

Il costo dei materiali rappresenta la fetta più grossa, incidendo per circa il due terzi del costo totale. Il resto delle spese è dovuto all’installazione dell’impianto e alle eventuali spese di trasporto, logistica e la progettazione. La complessità dell’installazione grava sul portafoglio e in questi casi viene avvantaggiato il sistema a circolazione naturale rispetto a quello a circolazione forzata.

Se un edificio è in fase di costruzione, spese sono minori e questo è anche il caso per le case in fase di ristrutturazione.

Per le famiglie che non hanno case grandi, ma medie e piccole, conviene fare l’impianto a base di circolazione naturale, mentre la l’impianto a circolazione forzata sono maggiormente indicati per impianti di dimensioni maggiori, e con panelli che coprono 5 m² o di più. Per questo tipo di installazioni nelle abitazioni residenziali (circa 10 m²) con collettori piani vetrati, il costo oscilla tra gli 800 e i 1.200 € per ogni m² installato, comprese le componenti e accumulo.

Nel caso si scelgano pannelli solari sottovuoto bisogna calcolare, alla base della superfice che si installa che i costi possono essere maggiori, anche di 50%. Per chiarire meglio, impianti con piani vetrati sono molto più comuni, anche se quelli sottovuoto sono molto più efficienti, ma sono anche molto più costosi.

Investire del denaro in un impianto ecologico, così detto energia green, è sempre un bene. Un impianto di dimensioni giuste e adeguatamente installato si ripaga nel giro di pochi anni. Uno dei principali vantaggi dei pannelli solari termici è che sono di alta qualità, durano a lungo, hanno un ottimo rapporto qualità-prezzo e ripagano l’investimento. Ricordiamo che è possibile usufruire della detrazione 65% o degli incentivi del conto termico.

SHARE
Previous articlepreventivo fotovoltaico

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here